Scrivono di lei - Leonetta Marcotulli

Vai ai contenuti

Menu principale:


Stefano Cecchetto: LILLY TRA "VUOTO E PIENO" (foto)
Conosco Lilly Marcotulli da molto tempo; per certi versi devo dire che è in parte responsabile della scelta del mio lavoro: frequentando il suo studio in via della Lungara, alla fine degli anni settanta, ho avuto modo di conoscere a fondo il lavoro di quegli artisti che lei incontrava come amici, e io ammiravo come maestri e artefici di un rinnovato linguaggio...  Leggi...
Lucilla La Puma: SE DIO M'AVEVA VOLUTA COSI'... perchè complicarmi la vita?
Anticonformista, impavida e "sconsclusionata assai". Ma anche artista sensibilissima, grande amica di Rotella, Schifano e Fuksas. Leonetta Marcotulli, tra una gara di automobilismo, un volo in aliante e una cavalcata selvaggia, si è sempre lasciata guidare solo dal suo intuito. Prendendo tutto quella che la vita le metteva davanti come tanti regali da scartare.  Leggi...
Laura Levi: SCONCLUSIONATA ASSAI
Una vita ricca e varia quella di Leonetta Marcotulli, scultrice di "donne silenti" e pioniera dell'occupazione di case sfitte a Roma. La casa ha il sapore e il calore di una soffitta, e un'eleganza nitida che testimonia sia i fasti del passato che un vivace presente.  Leggi...
Asia Leofreddi: LILLY NON SI PUO' CLONARE (foto)
TIVOLI - Pacchi, donne, gatti in terracotta, marmo e travertino come anche foto e racconti immaginati, dal 26 Giugno hanno riempito le Scuderie degli Estensi di Tivoli e dato vita a Lilly non si può clonare una retrospettiva su Leonetta Marcotulli curata dall' Associazione culturale “Arte, Cultura e Territorio”, presentata da Duccio Trombadori e con il Patrocinio della Regione Lazio, Provincia di Roma, Comune di Tivoli e Comunità Montana dell'Aniene..      Leggi...
Michele Calabrese: LE DONNE DI LILLY (foto)
Ad un esame, magari introspettivo, ma superficiale, la scultura di Lilly Marcotulli (amica irripetibile ed unica) potrebbe sembrare una iterazione del mito di Narciso. E chi non lo ricorda? Innamorato fino allo spasimo della sua immagine, tanto si specchiò nella fonte sino a trovarne morte. Gli Dei dell'Olimpo, misericordiosi, lo trasformarono nel fiore omonimo. 

«LA VOLPE E L'UVA» - Omaggio alla scrittrice Flora Volpini (foto)
Il pollice di Leonetta Una scultura. Sola. Isolata. «La volpe e l’uva» si intitola la mostra che in questi giorni Leonetta Marcotulli inaugura allo «Studio del Canova» a Roma. Un omaggio, mi par di capire, alla ormai dimenticata autrice di «La Fiorentina». Flora Volpini.   Leggi...
Angela Noya Villa: PACCHI SCULTURA ALL'EXPOARTE DI BARI (foto)
Fuori dalla retorica dell'immagine i pacchi scultura di Leonetta Marcotulli si allineano perfettamente agli enunciati dei canoni estetici consacrati dalla Pop Art.

I GATTI DI LILLY (foto)
Leonetta e i suoi gatti cosa hanno in comune? Certamente la capacità di Leonetta di saper vivere, come i suoi amati felini, più di una vita attraversandole tutte, indenne, col suo sorriso freschissimo e la grazia arguta del suo sguardo.

LE VOLPI DI LEONETTA MARCOTULLI
Volpi, volpette, volpini, volpetti, VOLPINI e da qui questo particolare omaggio che Leonetta Marcotulli ha ideato per la più celebre delle……Volpini. Flora Volpini, donna di fine ingegno e di grazia fascinosa.  Il nome Flora riecheggia opulenti bellezze...   Leggi…
Duccio Trombadori: NODO D'AMORE (foto)
“Leonetta Marcotulli sorprende per l'effetto di gentilezza e luminosità che sa imprimere alle sue creature, tutte pensate e confezionate nei loro contorni come se il loro equilibrio dovesse riuscire a contenere tutta l'effusione sentimentale che l'artista vi ha impresso.

PERSONALE DI LEONETTA MARCOTULLI (foto)
Studio del Canova - Roma
Un buon riassunto di emozioni, Lilly, il tuo lavoro, e di impressioni ricevute. Non saprei dirti altro, io, che le ho provate pensando alle donnine scabre, accoccolate in atto di vibrata compassione, e silenziose, come per l'attesa o l'ansia di mirare un lembo di armonia, la vita così ostile ad essere, magari per un attimo, fermata.   Leggi...
Ruggero Marino: DONNE IMMERSE NEL PENSIERO (foto)
LILLY MARCOTULLI è un "ricordo di creta". La creta sulla quale le sue mani "soffiavano" oggetti muliebri usciti dal sogno o dall'incubo. Vestali di un passato che richiama civiltà precolombiane, Americhe lontane geograficamente e temporalmente.   Leggi...
Duccio Staderini: PERSONALE DI LEONETTA MARCOTULLI (foto)
Studio del Canova - Roma
La scultura non é solo immagine, non può solo sembrare, deve, quando é tale, essere "cosa", fenomeno, essere insomma per intero, essere veramente, al di là di quello che in prima istanza può sembrare. Così, io credo, siano le sculture di Lilly Marcotulli.  Leggi...
Federica Di Castro: SETTE GATTI E UNA DONNA
Leonetta Marcotulli crea nella scultura delle figure accattivanti, oppure queste devono il loro potere di seduzione al fatto di appartenere ad un inequivocabile dominio espressivo? Questa è la domanda che mi sono posta in prossimità di una mostra che presenta...   Leggi...
Lello Barresi: A PROPOSITO DELLA FAVOLA DELLA VOLPE E DELL'UVA
Omaggio della scultrice Marcotulli a Flora Volpini
Una piacevole ed informale consuetudine ha visto nel tempo, diversi artisti alcuni molto noti, cimentarsi piacevolmente nella raffigurazione della furbetta volpe in disegni, incisioni e dipinti esclusivamente eseguiti per rendere un omaggio sincero e particolare verso la scrittrice Flora Volpini. Perché la volpe?  Leggi...
Marinella Salerno Suarez: LA VOLPE "APPAGATA" E L'UVA
La scultrice Leonetta Marcotulli, con senso ironico e giocoso, prende spunto dalla fiaba di Esopo, quella appunto della "Volpe e l' uva"; per fare un omaggio alla scrittrice e pittrice Flora Volpini. Con le sue volpi di terra, di sole e di luna, addormentate con il grappolo d'uva...   Leggi...
Otto GroddekI PACCHI DI LEONETTA MARCOTULLI ALL'EXPOARTE - BARI
Il mondo che Leonetta ci restituisce con i suoi pacchi, a più colori, spediti ad artisti a lei cari proviene direttamente dagli strati più profondi del suo Io. Per questo il suo lavoro si rivela come una paziente operazione assieme di memoria e di conoscenza...   Leggi...


 
Torna ai contenuti | Torna al menu